ai-no-corrida

Questo è il commento di un soggetto che dimostra di non aver capito niente di musica Afroamericana.

In pratica dice che Quincy Jones non ha meriti perché "Ai No Corrida" è un pezzo di Chaz Jankel. Bella scoperta, anche "Rock With You" di MJ è un brano di Rod Temperton degli Heatwave. Questi passaggi di canzoni sono sempre stati una norma nella musica in generale. Cosa però ha in più il pezzo di Jones se comparato a quello di Jankel? Questi post fioccano a centinaia dapperutto su internet e mostrano che la ignoranza della storia della musica è dovunque e non solo in Italia. Mostra anche che Internet non serve a quasi niente, a parte le compere online ed il porno. Con tutto il materiale gratuitamente accessibile su e di Quincy Jones, mi chiedo cosa questo signore abbia ascoltato prima di poggiare le dita sulla tastiera. L'unico rimpianto è di non fare The Man In Red in inglese, perché nel caso lo avessi fatto, questo sior avrebbe avuto la sua risposta, e invece no, cia' anche un like cia' ...ahhhhhh Santa pasiensa.

Notate che appena qualche artista di colore esprime una critica (fondata) su uno dei gruppi musicali più venerati della storia dell'umanità, apriti cielo!!!! Come si permette quel..... a criticare i Beatles....ahhh scandalo, impunito, impertinente, sfacciato, lingua da servaaaaaa!!!!!!! Ecco questo è l'uomo mediamente informato che invece di capire il commento di Jones e criticarlo all'interno del contesto originario (una critica limitata ad una esecuzione in studio con oggettiva comparazione con la performance di un musicista jazz sullo stesso pezzo) ma sia mai che la gente parli e scriva usando il cervello.

È per questo che penso che è l'atteggiamento nostro che ci consentirà di cambiare il mondo, e non Internet. Se Internet la usiamo così non facciamo altro che spandere in giro bricioloni di ignoranza e pregiudizio (ed anche di insito razzismo). Quindi cari compatrioti, non abbiate alcun senso di inferiorità verso sti anglofoni ignoranti, non hanno nessuna conoscenza in più di voi a parte forse un rapporto più diretto con la musica Americana per via della lingua Inglese.