Incontrai Paolo "DJ Pug" Guglielmino ad una jam a Celle Ligure nel 1996. La cosa che più mi colpii di Pug non fu la sua faccia da tonto! (ehhe TVB Paolo!)

Scambiammo due chiacchiere camminando dopo la mia esibizione. Voleva sapere di me, volevo sapere di lui. Parlò tanto, tanto, tanto. Lo trovai da subito estremamente interessante, raro, speciale, una persona davvero unica. Dopo averlo lasciato avevo voglia di rivederlo appena possibile. Sarei stato ad ascoltarlo ore. Imbambolato. Ci vedemmo nel suo home studio a Genova subito dopo. Restammo in contatto sempre da allora. Dopo quindici anni andai ad abitare da lui a Londra. A fine 2011 gli proposi di creare un canale YouTube, registrare e condividere con tutti le sue "belinate", in video.

Qui sotto è il primo episodio di The Man In Red. Pur non avendo triliardi di subscribers e views, credo siamo riusciti a creare una community di appassionati, musicisti e non, addetti ai lavori e non. Soprattutto followers, non troppi ma buoni e affezionati che, a quanto pare, rimangono lì in silenzio ad ascoltare quello che esce dalla bocca di Paolo, ipnotizzati e talvolta divertiti dal suo modo di raccontare le storie, proprio come accadde a me.

Descrizione originale da YouTube
In questo primo episodio che inaugura il nuovo anno il nostro Super Paolo aka The Man In Red ci regala una riflessione su ciò che viene definito la Golden Age Dell'Hip Hop mettendo in discussione due periodi storici: i primi anni '80 e gli anni '90.

Una produzione © 2012 Discomilk
Camera operator: Michael Tuono
Editor: Michel Le Bon
Second Assistant: Joe Merdabella
Light: Micio Leccacessi